Vinirari

vinirari

Vinirari

Giulio Moriondo ha fondato la sua azienda nel 1987 a Quart (AO) in una delle zone più difficili per la viticoltura. Segue una filosofia di ricerca e sperimentazione dedita alla salvaguardia delle tecniche artigianali nel rispetto della materia prima escludendo chiarificazioni e filtraggi. La superficie vitata è solamente di mezzo ettaro però con alta densità di piante (10000/ettaro) allo scopo di produrre non più di 1 Kg. di uva per pianta. L’allevamento adottato è la controspalliera con potatura a guyot semplice ad eccezione della vigna “Cartesan” piantata nel 1909 ch’è ad alberello. Le uve coltivate sono autoctone come il Comalin (detto anche Humagne Rouge nel Vallese), il Fumin, il Petite Rouge, il Vien de Nus, il Mayolet e il Pinot Noir per una produzione totale di appena 1500 bottiglie. Nei vigneti viene utilizzato il letame naturale come concime, e zolfo misto rame come fitofarmaci. Il diserbo è meccanico ed in cantina solo lieviti indigeni.