Mercoledì, 12 Aprile 2017 09:22

EnotriuM?

Appena passata la "sbornia" (metaforica) delle manifestazioni sul vino, molti amici ci chiedono di EnotriuM...

 

 

Villa Marcello Zon - EnotriuM 2016 Lo scorso anno abbiamo organizzato Enotrium per ripristinare una manifestazione sul vino che molti anni addietro Duilio, fondatore de “La Caneva”, aveva ideato. E’ stata una magnifica esperienza: circa 500 persone hanno partecipato per incontrare i produttori che distribuiamo mentre per quelli che non erano fisicamente presenti, c’era la possibilità di degustare i vini nell’apposita area e volendo anche di assaggiare alcuni manicaretti preparati dallo chef Diego del ristorante Basilisco.

La manifestazione era ed è pensata principalmente per i nostri clienti, ristoratori enoteche ma anche semplici appassionati di vino, per incontrare direttamente i produttori, ascoltare le loro storie, porre loro delle domande o anche semplicemente incontrarli per salutarli.

E’ stata un successo.

Molti appassionati, clienti e amici ci hanno chiesto se quest’anno ci sarà una nuova edizione di Enotrium: no non ci sarà, anche se questo è l’anno del sessantesimo anniversario dell’inizio dell’attività di Dulio Muraro.

Il motivo è molto semplice, il nostro scopo è quello di dare la possibilità ai nostri clienti (o potenziali tali) che non hanno conosciuto i produttori (che abbiamo scelto, frequentato e conosciuto) i cui vini ci hanno colpito ed emozionato, di poterlo fare con calma e in un clima sereno tranquillo.  Alcuni amici questa esperienza la fanno quando ci accompagnano, spesso per rifornirsi di vino, a visitare le cantine; purtroppo questo non può avvenire per tutti, anche per questo è nato Enotrium. Vendiamo vino e ci piace condividere questa nostra conoscenza, frutto di sessant’anni di lavoro, con chi la apprezza, ma di mestiere non organizziamo manifestazioni.Anche se è stato un successo, per noi non ha senso riproporre annualmente l’evento, ne verrebbe snaturato lo spirito: ecco perchè EnotriuM avrà cadenza biennale. Scelta dettata anche per rispetto nei confronti dei produttori che sono già impegnati quasi settimanalmente in manifestazioni legate al mondo del vino; sommare un "altro lavoro" oltre ai duri lavori già quotidianamente svolti in vigna e cantina (e gli unici veramente importanti), non ci sembra opportuno e per un certo senso, corretto, chiedere loro questo sacrificio. Anche per loro Enotrium deve essere l’occasione per un piacevole incontro con amici, non una fatica!.

E lo sarà! Ma nel 2018. Anzi ci impegneremo per migliorarlo; ogni suggerimento in questo senso è bene accetto.

Siamo certi che i nostri amici, gli operatori del settore e i produttori saranno d’accordo con la nostra scelta; scriveteci per dire cosa ne pensate l'indirizzo email è sempre: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Ti sei perso l'edizione precedente di EnotriuM? Seguila al tag #Enotrium

 

Letto 460 volte

Articoli correlati (da tag)

Altro in questa categoria: « Enotrium 2016 EnotriuM 2018 Ci siamo »